SPAN di memoria: teniamone conto!

Senza titolo 24SPAN: numero di cifre o parole che una persona è in grado di ricordare e ripetere immediatamente a seguito di uno stimolo (es: leggere una lista).

SPAN di memoria: identificato (per persone comuni) nel valore di 7 ± 2 da Miller (1956) dopo studi specifici sulle capacità della Memoria a Breve Termine (MBT).
Questo valore, tra l’altro, è uno dei fondamenti del metodo Information Mapping

SPAN ridotto potrebbe significare maggiori difficoltà di memorizzazione e comprensione delle informazioni.
Secondo alcuni studi (Rypma 1999), il valore di 7 si abbassa a 4 ± 1 in caso di persone non udenti che però hanno una miglior memoria visuo-spaziale.

Memoria a Breve Termine (MBT): memoria in grado di memorizzare una piccola quantità di informazioni (SPAN) per un ridotto arco temporale (18/20 secondi in condizioni normali – Brown/1958 e Peterson/1959).

Quando scriviamo istruzioni, oltre a comunicare informazioni corrette, ci sforziamo di comunicare in modo comprensibile, mettendo in campo innanzitutto:

1.    accorgimenti:

  • ·         termini semplici,
  • ·         frasi corte,
  • ·         concetti chiari,
  • ·         eliminazione muri grigi di testo,
  • ·         utilizzo di immagini,
  • ·         ecc,

2.    strategie:

  • a.    analisi utenti,
  • b.    organizzazione contenuti,
  • c.    ecc).

Purtroppo però, i nostri sforzi, non sempre riescono a salvaguardare gli utenti da comportamenti scorretti.

Quali sono i motivi?
Davvero gli utenti NON leggono le istruzioni?
Oppure leggono le istruzioni ma per qualche ragione NON comprendono quello che abbiamo scritto?
Difficile dirlo … !

Leggere un documento, un manuale o una istruzione, comporta uno sforzo attentivo notevole che coinvolge la Memoria a Breve Termine (MBT) e, soltanto se reiterate, le informazioni lette possono essere traferite e conservate nella Memoria a Lungo Termine (MLT).  

Più vicini ai nostri utenti:
per avvicinarci ulteriormente alle esigenze dei nostri utenti, dovremmo quindi tener conto dei limiti di SPAN e dei limiti della Memoria a Breve Termine.

Raggruppare gli argomenti e le unità informative (chunking) consente, in alcuni casi, un primo passo verso una migliore memorizzazione, con conseguente aumento di SPAN.

Quello che scrivo (e che l’utente legge), deve essere coerente con il messaggio che voglio comunicare, in caso contrario potrei avere una sorta di effetto Stroop (1935) :

Test: pronuncia ad alta voce i seguenti COLORI dall’alto verso il basso (non leggere le parole)

ROSSO

VERDE

GIALLO

BLU

Advertisements

6 Risposte

  1. Quello che dici è come sempre molto interessante…
    Al di là degli studi effettuati penso che la capacità di memorizzare istruzioni dipenda molto dalla comprensione o meno del concetto.
    Se come dici le informazioni date sono descritte in maniera semplice e schematica sicuramente rimangono impresse per un tempo maggiore.

  2. Grazie Ermes, a volte cerco di ricercare aspetti un po’ insoliti o non sempre considerati, ma sempre legati agli utenti e allle loro problematiche.
    Quanto inizio questi “percorsi di ricerca” parto da una base molto semplice: anche chi si occupa in prima persona di istruzioni (ad es. io, tu, noi …) e scrive per altri è, allo stesso tempo, utente di altri che hanno scritto per “lui”.
    I miei dubbi e le domande che mi pongo sono spesso le prime impronte che seguo … e purtoppo sono sempre tante …. 🙂

  3. Ciao Davide. Articolo molto interessante. Lo segnalerò ai miei lettori, appena passata la sbornia natalizia-vacanziera. Con l’occasione, ti faccio i miei migliori auguri di buone feste e felice anno nuovo. Io auguro sempre salute e lavoro, che sono le cose fondamentali, perchè poi tutto il resto arriva di conseguenza. Arrivederci nel 2014.

    • Ciao Alessandro,
      memoria, percezione, attenzione ed altri temi simili hanno aperto un “filone” di post che spero siano non solo interessanti ma anche utili.
      Ti ringrazio davvero e ricambio gli Auguri:
      Buone feste e Buon 2014 sotto tutti i punti di vista !

  4. E ovviamente sono caduto nell’efftetto Stroop 🙂

    Interessante questo post e anche il blog, che ora mi spulcio per bene. Occupandomi di scrittura, mi sarà utile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: