Matrici e cappelli, due storie, un unico obiettivo: scrivere meglio

Questa è la prima storia e racconta le vicissitudini di sei cappelli colorati, sei simpatici fratelli divisi da sei atteggiamenti differenti ma uniti da un unico scopo: sei cappelli per pensare.

Ora ve li presento: Bianco, il più neutrale; Rosso, il più emotivo; Nero il più negativo; Giallo il più positivo; Verde, il più creativo; Blu, il più razionale.

Edward de Bono (http://it.wikipedia.org/wiki/Edward_De_Bono), considerato la massima autorità nel campo del pensiero creativo e ideatore del metodo (e relativo libro), potrebbe non apprezzare una introduzione come questa, però a me piace rappresentare così questi simpatici cappelli.

Consiglio di visitare il sito di Umberto Santucci , rinomato consulente e formatore free lance che utilizza (ed insegna) da anni il metodo dei sei cappelli.

Allo stesso modo trovo molto interessante anche la seconda storia, un storia che racconta le avventure di quattro semplici riquadri, quattro “spazi bianchi” dove dovremo indicare: punti di forza, punti deboli, opportunità ed eventuali minacce dei nostri progetti/idee.

Questo metodo dei riquadri è noto con il nome di Matrice SWOT (Strenghts, Weaknesses, Opportunities, Threats).

Questa matrice è molto utile in quanto consente di verificare a vista (a colpo d’occhio) se prevalgono gli aspetti positivi o negativi.

Anche qui viene in aiuto Umberto Santucci (SWOT) con consigli ed approfondimenti.

I due metodi rappresentati da queste due brevi storie sono davvero interessanti e credo possano essere applicati con efficacia (insieme o singolarmente) anche alla redazione/comunicazione tecnica, così come alla comunicazione visiva, alla grafica, ecc.

Cosa ne pensate?

Avete utilizzato questo metodo in passato o lo utilizzate quotidianamente? Con quali risultati?

Advertisements

2 Risposte

  1. Grazie per le citazioni e i link 🙂

    • E’ un piacere e un onore prendere spunti, apprendere ed ospitare in questo piccolo spazio idee, link o argomenti di MAESTRI del settore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: